Chi dovrebbe avere un blog?

Creare un blog è per tutti ma specialmente per alcuni.

Cercherò di rispondere a questa domanda dando, concretamente, anche il know how per creare un blog in pochi mi
nuti.

Scrivere un proprio diario e lasciare la propria impronta nella storia è stata l’esigenza di moltissimi. Il diario in senso moderno, il blog, può soddisfare sicuramente questa esigenza ma possiamo affermare con certezza che la estende.

Un blog è un’area di condivisione con il mondo intero. Non è un area privata, anzi direi che si basa sul principio contrario cioè vogliamo evitare di privare gli altri della propria conoscenza e della propria esperienza. In altri termini il blog nasce per condividere con altri le proprie capacità procedurali, le proprie conoscenze ed esperienze.

Negli scambi commerciali accade la seguente operazione: se hai una moneta ed io ne ho un altra, se io aggiungo la tua moneta alle mie, come risultante io ottengo una moneta in più arrivando a 2 e tu sei privato della tua moneta quindi una in meno.
Nello scambio di conoscenze se hai un’idea ed io un altra e condividiamo le idee…come risultato si ha che io infine avrò 2 idee e tu anche. La conoscenza condivisa non si sottrae all’altro ma è sommativa. La conoscenza si va sempre a sommare a quelle degli altri.

Creare un blog per condividere quello che si conosce ha sicuramente una valenza etica importante. Condividere la conoscenza è alla base della civiltà moderna che dovrebbe sempre evolvere per dare migliori possibilità alle nuove generazioni.

Tralascio le motivazioni di ordine economico, cioè quelle persone che realizzano blog solamente per fini economici e di puro lucro.
La finanza e l’economia basata sul mero scambio economico porta a depripere parti della società ed ad arricchire altre parti. Il tutto è contrario ai principi della natura e della diffusione delle idee e della ricchezza.

Chi dovrebbe condividere le proprie idee?

Iniziamo ad affermare che tutti i lavoratori della conoscenza dovrebbero seriamente considerare l’opzione di condividere la propria conoscenza tramite un proprio blog.
Chi sono i lavoratori della conoscenza? Sono i formatori, docenti, professionisti della formazione e non solo.

Questi con un proprio blog o sito web possono almeno condividere mettendo le proprie risorse su una wiki o un area condivisibile via internet. Non è strettamente necessario avere un blog ma oggi le piattaforme di blog sono così semplici e accessibili a tutti che spesso è più facile utilizzare una piattaforma di blog al posto che utilizzare le risorse in cloud per ottenere gli obiettivi minimi.

Quindi ecco la lista delle professionalità alla quale consiglio di creare o considerare la creazione di un blog:

Formatori
Docenti
Studenti
Coordinatori di progettazione
Professionisti nel No profit
Volontari nel terzo settore
Hobbysti
Team builder
Team leader
Attivisti per cause di solidarietà sociale
Professionisti nei settori dei servizi sociali
Professionisti dello spettacolo e dello sport
Professionisti della comunicazione e del marketing

Infine propongo una lezione che ho realizzato per alcuni settori professionali per introdurre praticamente alle piattaforme esistenti per preare un blog in pochi minuti.
Ho realizzato questo video per darti delle informazionni utili e pratiche per conoscere piattaforme di blogging gratuite.
Buona visione!

 Clicca Qui

Autore: Marco Palladino

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.